SwissSalary FAQ

Le domande più frequenti, riassunte brevemente per voi

Qui trovate le risposte ai temi attuali di SwissSalary.

Non ha trovato la risposta alla sua domanda? Si prega di contattare il nostro team di supporto.


N° Tel: +41 (0)31 950 07 77
E-mail: support@swisssalary.ch

Lunedi al Venerdi 08h30 - 12h00 | 13h30 - 17h00
(ad esclusione dei giorni festivi)


Imposta alla fonte 2021

Dal 01/01/2021 verrà introdotto in tutta la Svizzera il calcolo dell’imposta alla fonte. Tutti e 26 i cantoni seguiranno il nuovo procedimento standard e potranno ricevere i dati elettronici (via ELM).

Ci sono due nuovi modelli di calcolo (Jahr/Monat) che contengono le stesse basi del calcolo per tutti i cantoni. Finora ogni cantone poteva determinare il calcolo con delle caratteristiche proprie. Grazie a un adattamento il calcolo si uniforma e quindi si semplifica per tutti (datori di lavoro, creatori della contabilità di salario ecc.). Le modifiche sono solo nel calcolo e non negli importi dei singoli livelli della tariffa.

A partire dal 01/01/2021 ogni cantone è obbligato a fornire le nuove tariffe, anche se l’anno precedente non ci sono state modifiche. Così si avrà la certezza che ogni cliente avrà sempre la tariffa corretta nel sistema.
Fonte: direttive per la modifica dei dati di salario, versione 5.0 - Swissdec

Attività lavorative supplementari/redditi sostitutivi
Per permettere un calcolo corretto dell’imposta alla fonte, si deve registrare nel sistema se la persona lavora in diverse attività o se ha dei redditi sostitutivi (indennità giornaliera, pensione di invalidità parziale ecc.). Se la persona che ha l’obbligo di pagare l’imposta alla fonte, ha più attività lavorative OPPURE percepisce redditi sostitutivi, si dovrà indicare come sempre.

- Se si conosce il grado di occupazione totale di tutte le attività supplementari e dei redditi sostitutivi, si dovrà semplicemente registrare nel sistema la percentuale relativa. Per i redditi sostitutivi si deve tenere presente il grado di incapacità di lavoro o d‘invalidità.
- Se si possono rilevare l’intero reddito lordo (salario con imposta alla fonte) di tutte le attività lavorative supplementari e dei redditi sostitutivi dalla persona che ha l’obbligo di pagare l’imposta alla fonte, si deve tenere conto del grado di occupazione per calcolare la percentuale del salario con imposta alla fonte.
- Se non si conosce il grado di occupazione totale né l’intero reddito lordo, ma si conosce il grado di occupazione della persona che ha l’obbligo dell’imposta alla fonte, nel sistema non si dovranno registrare dati supplementari. Per il calcolo dell’imposta alla fonte in base al salario si calcola il salario dal grado di occupazione al 100% (valore predefinito). Nel calcolo dell’imposta alla fonte si trasmetterà solo il grado di occupazione.
- Se non si conosce il grado di occupazione totale né l’intero reddito lordo, e si può determinare il grado di occupazione della persona con l’obbligo dell’imposta alla fonte, nel sistema non si registreranno i dati supplementari accanto all‘elemento 'altre occupazioni' («OtherActivities»). Come imposta alla fonte in base al salario varrà in questo caso il salario medio indicato nel file delle tariffe dell’imposta alla fonte.

Single con figli
Per i single che hanno dei figli o persone che vivono sotto lo stesso tetto e a cui devono passare gli alimenti, per il mantenimento dei familiari a carico, si utilizzano i codici della tariffa dell’imposta alla fonte H, P (per i frontalieri tedeschi) e U (per i frontalieri italiani).

Se l’azienda di un/una dipendente utilizza questi codici, si devono indicare dei dati supplementari come per es. se la persona con l’obbligo dell’imposta alla fonte vive in concubinato e se provvede da solo all’educazione dei figli o a metà con il partner.

Se non si indicano tali dati, si utilizzeranno i codici della tariffa A o L (per i frontalieri tedeschi) o R (per i frontalieri italiani) SENZA detrazioni per i figli a carico.

Dati del coniuge
In futuro si dovranno fornire meno informazioni relative al coniuge. Su questo tema troverete un WhitePaper in 6 lingue nella nostra homepage. Dato che la trasmissione ELM a partire dal 01/01/2021 avverrà con ELM-Standard 4.0, come si è fatto finora, non ci saranno ancora modifiche per quanto riguarda la trasmissione dei dati.
Si sono eliminate le tariffe D e O (attività secondaria)
Le tariffe D e O dell’imposta alla fonte (per i frontalieri tedeschi) non saranno più valide a partire dal 01/01/2021.

Tariffa F (solo cantoni TI, VS e GR)
Questa tariffa verrà utilizzata secondo la DBA (Convenzione per evitare la doppia imposizione) per i frontalieri italiani che abitano nei comuni di frontiera e i cui partner non lavorano in Svizzera. L’elenco dei comuni di frontiera è pubblicato in www.ti.ch/fonte -> "Imposte alla fonte Applicativo IFonte".

Tariffe per i frontalieri italiani (solo nel cantone TI – per coloro che rientrano in Italia ogni giorno)
Per i frontalieri italiani, che ritornano ogni giorno in Italia, esistono le nuove tariffe R, S, T e U. Esse contengono i seguenti codici:
R = (A) single senza figli
S = (B) coniugati o in unione registrata il cui partner non lavora
T = (C) coniugati o in unione registrata il cui partner lavora
U = (H) single con figli (vedere il capitolo single con figli)
Per il calcolo per i frontalieri italiani che rimangono durante la settimana in Svizzera, si utilizzano le nuove tariffe A, B, C e H.
Secondo lo stato attuale i cantoni FR, GE, TI, VD e VS utilizzano il modello di calcolo annuale mentre gli altri 21 cantoni quello mensile.

Quali sono le differenze fondamentali tra i due modelli?

Anno fiscale
Modello mensile = mese
Modello annuale = anno del calendario

Salario con imposta alla fonte
Modello mensile = reddito mensile lordo
Modello annuale = reddito mensile lordo

Imposta alla fonte in base al salario
Modello mensile = reddito mensile lordo
Modello annuale = reddito annuale lordo diviso per 12

Conguaglio annuale
Modello mensile = non concesso
Modello annuale = obbligatorio
SwissSalary sta sviluppando e testando le nuove funzionalità. I pochi nuovi campi, che necessitano un nuovo calcolo, saranno disponibili a partire dall‘update 5056.000 (di fine ottobre 2020). Troverete fase per fase le nuove regole in un manuale dettagliato.

A partire da novembre 2020 metteremo a disposizione delle offerte virtuali gratuite e a pagamento e inseriremo le informazioni a riguardo nel rollencenter di SwissSalary.
Verifica di quale importo si deve utilizzare per calcolare l’imposta alla fonte
Avvio
Dichiarazione in caso il dipendente con l’obbligo dell’imposta alla fonte sia un genitore che alleva i figli da solo.
Avvio
Il calcolo si effettuerà secondo le condizioni stabilite dal contratto di SwissSalary. Per esempio se un dipendente lavora nella Sua azienda al 50 % e il salario ammonta a CHF 5.000,00. Se poi guadagna in un’altra azienda altri CHF 1.500,00, ma non si conosce la percentuale, si dovrà effettuare il calcolo come segue:

50 % ÷ 5000 x 1500 = 15 %

In questo caso s’inserisce nel campo "Grado di occupazione di altri redditi" il valore 15,00. Ciò porta al calcolo di un tasso di reddito di 65 % (50 % + 15 %).

RSS - Indagine sulla struttura di salario 2020

L‘indagine sulla struttura di salario della Svizzera (RSS) fornisce ogni due anni delle informazioni dettagliate sul livello e la struttura salariale della Svizzera. RSS è una fonte importante di informazioni preziose per le aziende, le parti sociali e per il pubblico. I risultati vengono impiegati, per esempio, per le contrattazioni delle retribuzioni, nei monitoraggi, per gli accordi sulla libera circolazione delle persone, nel settore delle spese di salario o per le questioni di parità retributiva tra uomini e donne. La registrazione è obbligatoria solo per le aziende che sono state selezionate e contattate per iscritto dall’ufficio federale di statistica. Tutte le altre aziende non potranno trasmettere la LSE.
Il termine di consegna è il 31 marzo 2021.
Secondo lo stato attuale delle cose sono state effettuate solo delle piccole modifiche al RSS del 2018 rispetto al RSS 2020 che riguardano solo la validazione dei valori trasmessi. Quindi non è necessario nessun update di SwissSalary
Di seguito i quattro campi più importanti del registro "Statistica" in "Indagine di sulla struttura salariale RSS":
  • Rapporto di lavoro (da lasciare vuoto)
  • Contratto di lavoro
  • Corsi di formazione
  • Situazione lavorativa

Questi, invece, sono i campi da controllare:
  • Numero dell’assicurazione sociale
  • Funzione
  • Codice LPP: non assicurato (apprendisti/pensionati/altri assicurati non LPP)
In questo caso è importante solo un campo nel registro "Basi sottoposti", ovvero l’assegnazione nel campo "Statistica RSS". Per maggiori informazioni vi rimandiamo al modello dei dati principali dei tipi di salario di Swissdec 4.0. Controllate bene che in tutti i tipi di salario della retribuzione oraria ci sia il valore "F1", nel salario mensile, invece, ci deve essere "I – salario lordo" e nelle trattenute per la previdenza professionale "M – contributi previdenza professionale" ecc.
Luogo di lavoro: "N° RIS" e "Orario di lavoro settimanale", per es. 42.00
Dati principali di salario: registro "Generale": "N° UID-UST" nel formato CHE-000.000.000
Diritto di assenze: numero dei giorni di ferie
È importante che i tipi di salario 1180 "Salario mensile, riduzione per lavoro a orario ridotto" e 2930 "Correzione retribuzione oraria, lavoro a orario ridotto" non abbiano l’assegnazione a RSS.
Si può escludere, ma solo in casi eccezionali. Per farlo, si deve andare nel campo "Rapporto di lavoro" del registro "Statistica" della scheda dipendente e inserire temporaneo.
I dipendenti temporanei non vengono considerati nella RSS. Andate nel campo "Rapporto di lavoro" del registro "Statistica" della scheda dipendente e inserire temporaneo.
  • Grado di occupazione
  • Ore di lavoro effettive
  • Lezioni effettive
  • Base salario: statistica salario lordo
  • Base salario: imposte sociali obbligatorie
  • Base salario: supplementi
  • Base salario: assegni familiari
  • Base salario: contributi regolari previdenza professionale (LPP)
  • Grado di occupazione concordato individualment
  • Orario di lavoro settimanale concordato individualmente (in ore o lezioni)
  • Anzianità lavorativa per l’anno d’indagine
  • Base salario: ore di straordinario all’anno
  • Base salario: tredicesima in un anno
  • Base salario: prestazioni saltuarie e indennità per il consiglio d’amministrazione all’anno
  • Base salario: indennità accessoria e diritti di partecipazione all’anno
  • Base salario: sovvenzioni in conto capitale con carattere previdenziale all’anno
  • Base salario: altre prestazioni a carico del datore di lavoro all’anno
  • Base salario: contributi regolari annuali previdenza professionale (LPP)
  • Corsi di formazione del dipendente
  • Situazione lavorativa del dipendente
  • Tipo di contratto
  • Professione svolta all’interno dell’azienda
Non esiste una relazione per il controllo dei dati. Vi consigliamo di compilare e controllare i campi più importanti nell’elenco del dipendente. È molto importante che i dati siano corretti nei tipi di salario. Per questo motivo vi consigliamo di consultare la colonna "Anno della statistica" del modello dei dati principali dei tipi di salario delle linee guida di Swissdec 4.0.
Come per tutte le altre notifiche (assicurazione vecchiaia e superstiti/cassa di compensazione familiare o imposta alla fonte ecc.) lo si può fare tramite "Registrare salario". È importante però non effettuare la notifica della RSS insieme alle altre. Nel periodo di notifica inserite 31/12/2020.
Le conferme dell’ufficio federale delle statistiche in genere sono molto dettagliate. L’ufficio federale di statistica mette a disposizione un elenco con i codici d’errore e nel capitolo 8 si trovano i dettagli.
In caso di domande, contattate il supporto di SwissSalary. Se avete consegnato la notifica e avete già ricevuto una conferma dall’ufficio federale di statistica, inviateci per favore la conferma insieme alla vostra domanda per email.

lavoro a orario ridotto per il COVID-19

Non esiste una relazione per il calcolo del lavoro a orario ridotto per il COVID-19. Vi sconsigliamo di utilizzare la relazione standard che è parte del modulo Plus.
Vi consigliamo di generare per ogni periodo di calcolo l’elenco dei tipi di salario A4Q. Per fare ciò si può utilizzare il filtro del salario AD, quello del rinvio della tredicesima e per le ore dell‘orario ridotto registrate. Gli importi vanno elaborati come valori, ore e quantità. Si dovranno poi effettuare le altre modifiche manualmente in Excel.
I pagamenti dell’indennità giornaliera del lavoro a orario ridotto per il COVID-19 si rielaborano solo nella contabilità finanziaria. Con il procedimento del calcolo semplificato, non si assegna il tasso dell’indennità giornaliera a ogni dipendente. Non è necessario effettuare una registrazione per ogni dipendente altrimenti non si può correggere la base dell’assicurazione sociale.
Supplemento del manuale sulla creazione della tredicesima con il lavoro a orario ridotto.

Sono determinanti i presupposti legali e quelli previsti dal contratto collettivo di lavoro. Non possiamo indicarvi, quindi, quali siano i fondamenti su cui basarsi, né supportarvi in questo processo e tanto meno indicarvi quali siano gli obblighi per le singole assicurazioni sociali o le imposte.

Per semplificare un po’ descriviamo solo la rielaborazione della tredicesima. Nel caso dell’eventuale quattordicesima valgono i seguenti modelli da adattare al caso.

Ci sono diverse impostazioni nei tipi di salario che possono essere adattati alla tredicesima. È importante che sia attiva l’impostazione del tasso di tredicesima/quattordicesima (nel registro Generale) o quella dell’aliquota della tredicesima (nel registro Obblighi), ma non entrambe.

  • La base per l’assicurazione sociale deve essere il guadagno annuo (per es. l’accordo del guadagno annuo con il pagamento suddiviso in 13 parti)
    • Pagamento integrale, completo della tredicesima:
      • Aliquota della tredicesima (registro Obblighi):
        Da non attivare nei tipi di salario da ridurre (indennità lavoro a orario ridotto) nel calcolo o nel pagamento della tredicesima.
        Non è rilevante se finora la rielaborazione dei tipi di salario da ridurre (indennità lavoro a orario ridotto) era attiva o no. Ciò porterebbe a delle differenze tra l’importo del rinvio e quello del pagamento.
      • Tasso di tredicesima/quattordicesima (registro Generale):
        Se non è stato attivato nelle rielaborazioni di salario previste (indennità lavoro a orario ridotto) dei tipi di salario da ridurre, altrimenti comparirebbe la riduzione dell’aliquota della tredicesima e si dovrebbe correggere manualmente.
    • La base per l’assicurazione sociale/imposte al 100 %; Pagamento ridotto dell’80%:
      • Nella rielaborazione dei tipi di salario in uso finora con la riduzione del salario a causa dell’indennità lavoro a orario ridotto:
        Per i tipi di salario da ridurre (indennità lavoro a orario ridotto) il tasso della tredicesima/quattordicesima (registro Generale) era attivo:
        La riduzione dell’aliquota della tredicesima è già compresa nella detrazione del salario. Ora si può calcolare l’intera tredicesima.
      • Se nella rielaborazione del salario usata finora con la riduzione a causa dell’indennità lavoro a orario ridotto, non è attivato il tasso della tredicesima/quattordicesima (registro Generale), ora è necessario correggere manualmente come segue:
        • 2 nuovi tipi di salario, 1x con l’obbligo dell’assicurazione sociale e le imposte, 1x senza obblighi Impostazioni possibili per la seconda parte tipo di salario (come nei tipi di salario indennità giornaliera con il mantenimento della retribuzione, destinazione come la tredicesima)
        • Valutazione della detrazione dei tipi di salario da ridurre (indennità lavoro a orario ridotto)
        • Relazionare l’importo per i due tipi di salario (1x positivo, 1x negativo) in modo da poter detrarre assicurazione sociale/imposte, ma senza eseguire il pagamento
        • Aliquota della tredicesima (registro Obblighi) per i tipi di salario da ridurre (indennità lavoro a orario ridotto) attiva -> Riduzione del calcolo/ pagamento
  • Base dell’80%; pagamento dell’80%:
    • Per i tipi di salario da ridurre (indennità lavoro a orario ridotto) si attiva l’aliquota della tredicesima (registro Obblighi).
      Non è rilevante se finora la rielaborazione dei tipi di salario da ridurre (indennità lavoro a orario ridotto) era attiva o no. Ciò porterebbe a delle differenze tra l’importo del rinvio e quello del pagamento.
In generale secondo le istruzioni ufficiali sulla compilazione del certificato di salario il risarcimento per il lavoro a orario ridotto è menzionato nella cifra 7 sotto «altre prestazioni».

Prestazioni dell’indennità di disoccupazione: si devono dichiarare tutte le prestazioni obbligatorie che rientrano nell’assicurazione di disoccupazione e nelle altre assicurazioni supplementari di perdita di salario che sono a carico del datore di lavoro (come per es. l’indennità dovuta a danni per il lavoro a orario ridotto o per il maltempo, nonché i supplementi per la pratica dell’assicurazione di disoccupazione);
Comma 34

Certificato di salario (admin.ch)

Questa regola risale al periodo in cui ogni dipendente richiedeva il rimborso per il lavoro a orario ridotto e in cui veniva calcolato singolarmente. Per questo l’importo di ogni dipendente veniva definito precisamente per poter essere assegnato correttamente nel certificato di salario.

Al momento il lavoro a orario ridotto, legato alle misure relative al COVID-19, applica un procedimento di richiesta e indennizzo reso breve e sommario. In questo caso il rimborso viene richiesto per parti di settori o per settori interi e non è possibile ripartire il rimborso per ogni dipendente.

Molti uffici fiscali cantonali richiedono tuttavia che da una parte si elenchino gli importi relativi alla cifra 7 per ogni dipendente e dall’altra si deve determinare il numero dei giorni di lavoro a orario ridotto pervisti dalla cifra 15 «Osservazioni». I rimborsi di lavoro a orario ridotto devono inoltre essere suddivisi in percentuale in base ai salari non pagati ai dipendenti come previsto nella cifra 7 e poi si compenserà la differenza nella cifra 1 del certificato di salario.

Da parte nostra questo procedimento porta a una disparità di trattamento degli obblighi fiscali poiché non è possibile effettuare una corretta suddivisione, a causa del procedimento sommario della richiesta. È necessario quindi richiedere all’ufficio fiscale quale sia il procedimento corretto. Vi consigliamo di registrare l’osservazione della cifra 15 del certificato di salario nel seguente modo:

Numero dei giorni di lavoro a orario ridotto: 15

Il mantenimento della retribuzione è descritto nella cifra 1.

Potrete registrare le osservazioni prima dell’ultimo trattamento di salario nella scheda personale del dipendente o dopo il trattamento di salario dell’elenco dei salari nella colonna «Testo osservazioni» e «Testo osservazioni 2». L’ultimo trattamento di salario dell’anno è decisivo per il certificato di salario.

Importante: questo non è un modo di procedere accordato con gli uffici fiscali cantonali o elvetici. Dovrete in ogni caso spiegare la situazione alla persona di contatto del vostro ufficio fiscale cantonale. SwissSalary Ltd. non è responsabile di questo procedimento.
KLE sta per "Processo relativo alle prestazioni integrato nel software del cliente: dalla richiesta alla fornitura"

Questo nuovo standard di Swissdec facoltativo è stato sviluppato da SwissSalary come progetto pilota nell‘estate 2019 e sperimentato nell’inverno 2019/2020 con 3 clienti. L’esperienza preziosa dei clienti pilota è stata inglobata nelle direttive e nella certificazione.
Con KLE, i nostri clienti possono ora creare i loro primi rapporti di incidenti in modo completamente digitale i loro primi avvisi d’incidente nella contabilità di salario. Non sono più necessari sistemi esterni, dall’avviso die danni da parte dei dipendenti all’avviso e alla rielaborazione, fino all’indennità giornaliera nel settore degli stipendi, l‘intero processo sarà digitale via ELM.
KLE è disponibile per i nostri clienti SwissSalary Plus con effetto immediato. SwissSalary è uno dei primi produttori di contabilità di salario in Svizzera in grado di offrire nuovi standard.
Potrete leggere le informazioni su Yammer (un partner) e le informazioni del Rollencenter di SwissSalary -> News.
Le funzionalità complete di SwissSalary KLE sono disponibili solo con la Release 5057 e con SwissSalary Module Plus.
Il certificato SUA, necessario per la trasmissione sicura dei vostri dati, è gratuito e vale per un anno.

Swissdec 5.0

Fonte: https://www.swissdec.ch/it/cose-e-cosa-fa-swissdec/

Swissdec è un progetto comunitario non commerciale a cui partecipano diversi partner indipendenti e allo stesso tempo il marchio qualità per lo scambio di dati elettronici tra le aziende, le assicurazioni e le autorità.

Essendo una piattaforma d’informazioni per la standardizzazione dello scambio dei dati elettronici, Swissdec offre le seguenti prestazioni:

- Swissdec mette a disposizione il know-how per la standardizzazione
- permette lo scambio d’informazioni tra tutte le parti coinvolte, ovvero gli utenti del software, gli autori ERP, le aziende, le associazioni, gli uffici pubblici e le organizzazioni
- controlla la sicurezza della trasmissione dei dati
- certifica i programmi per salari controllati.
La nuova versione 5.0 di Swissdec è un ulteriore sviluppo dello standard della versione 4.0, che è stata pubblicata nel 01/01/2013.

La certificazione di Swissdec contiene i seguenti temi:
- Settore generale (dati dell‘azienda, tipi di salario, valutazioni e dati personali)
- Assicurazioni (AVS/AI/EO, AD, assegni familiari, LAINF, LAINC, AIJM, LPP), modifiche dell’indennità giornaliera, assicurazioni-salario massimo, pagamenti dopo l’uscita del dipendente ecc.
- certificato di salario
- imposta alla fonte (calcolo secondo la nuova ordinanza relativa all‘imposta alla fonte, valida dal 01/01/2021)
- Informazioni sui frontalieri (elemento nuovo in Swissdec 5.0)
- Statistiche dell‘ufficio federale per la statistica (finora solo indagine sulla struttura retributiva- LSE), nuovo indice di salario supplementare della Svizzera - SLI, statistica dell‘occupazione - BESTA, profiling, aggiornamento del registro di reparto e dell‘azienda - profiling light)
A causa della difficile pianificazione di Swissdec per la rielaborazione delle direttive e dei test della certificazione, nonché per via dei ritardi dovuti al COVID-19, la certificazione non sarà pronta prima della fine del secondo trimestre del 2021. Essendo un’azienda pilota per lo sviluppo del software, Swissdec, sarà la prima a fornire lo standard (probabilmente nell’autunno del 2021).

Ciò significa che dal 01/01/2021 continuerà il lavoro di rielaborazione annuale della versione 4.0 di Swissdec. Anche l’adattamento del calcolo dell’imposta alla fonte verrà trasmesso sulla base di Swissdec 4.0.
Potremo informarvi tramite Yammer (un partner) e fornirvi le informazioni nel rollencenter di SwissSalary -> News.